COMUNE DI MODENA
Assessorato Ambiente

IN COLLABORAZIONE CON
CORPO G.E.V. DI MODENA

DA VICINO
L'uomo, gli animali, l'ambiente

Racconti in diapositiva Nell'ambito dell'iniziativa
UNA FORESTA PER SEMPRE

SALA TRUFFAUT
PALAZZO S. CHIARA
Via degli Adelardi 4
MODENA

Ingresso Libero


Lunedì, 17 NOVEMBRE 1997 ore 21
ALASKA, La Grande Terra - Ivano Adversi Cristina Berselli - Centro Antartide

Lunedì, 24 NOVEMBRE 1997 ore 21
NEPAL, Dolpa '95 - Don Arturo Bergamaschi - Ass.ne Amici dell'Himalaya

Lunedì, 1 DICEMBRE 1997 ore 21
BAJA CALIFORNIA, Fuori dal Blu - Ivano Adversi Cristina Berselli - Centro Antartide


Mercoledì, 10 DICEMBRE 1997 ore 21

AMAZZONIA
La Terra del Grande Fiume

Ucayali in Peru, Solimoes quando entra in territorio brasiliano, Rio delle Amazzoni dalla confluenza del Rio Negro, nei pressi di Manaus, fino all'Oceano Atlantico. A formare questo enorme fiume di oltre 6.000 Km contribuiscono centinaia di altri fiumi, molti dei quali attraversano regioni ancora inesplorate. Da studi compiuti dalla FUNAI, Fondazione per la Protezione dell'Indio, vi sono ancora gruppi di Indios che non hanno mai avuto contatti con la nostra civiltà. E da Manaus che comincia "la terra del grande fiume", la città che fu la capitale del caucciù. Poi ci spostiamo ad ovest, sul Fiume Itaquai per arrivare quasi alla sorgente e, dopo 800 Km di navigazione in canoa, a vedere gli indios Kanamarì, poi nel territorio dei bellicosi Korubo e ancora nell'alto Solimoes verso il confine con la Colombia per documentare un rituale di iniziazione femminile Tikuna. Oltre i confini, in territorio Colombiano, siamo in una miniera a cielo aperto con i cercatori di smeraldi infine l'audiovisivo si conclude con immagini dentro la foresta.

Luciano Bitelli - Progetto Tropica


Lunedì, 15 DICEMBRE 1997 ore 21

COSTA RICA
NEL PARADISO DEI PARCHI

Il Costa Rica, piccolo paese Centroamericano (51.000 Kmq, poco più di tre milioni di abitanti) ha un primato invidiabile: rappresenta solo lo 0,03% della superficie emersa del pianeta ed ha un patrimonio naturale che corrisponde al 5% del totale di specie animali e vegetali presenti su di esso. Con un sistema di 123 Aree Protette che copre circa il 27% del suo territorio questa nazione ha fatto della salvaguardia dell'ambiente naturale e della incredibile biodiversità presente nelle sue foreste un pilastro fondamentale della propria politica di sviluppo.
La vocazione ecologica unita al fatto che non possiede un esercito da 50 anni, che ha un indice di alfabetizzazione e un sistema sanitario da media nordeuropea, ne fanno un esempio non solo per i paesi del cosiddetto Terzo Mondo, che dall'esperienza costaricense possono trarre utili suggerimenti per trovare un'auto-sostenibilità economica, ma anche per i paesi industrializzati, che in nome di un "giusto" progresso hanno troppo spesso considerato ambiente e natura come moneta da spendere "fondo a perdere".
La peculiare condizione geografica e climatica del Costa Rica (localizzato nella fascia dei tropici a cavallo dei due oceani che in linea d'aria non distano più di 150 Km e con un'altitudine che passa in tale distanza dal livello del mare ai 3820 m del massiccio del Chirripò) rendono possibile la coesistenza di una flora e di una fauna che nel corso delle ere migrò da entrambi i continenti maggiori e qui si stabilì ed adattò creando una sorprendente diversità di ecosistemi. Basti pensare ad alcuni numeri: 8.000 specie di piante superiori, 850 specie di uccelli, 200 specie di mammiferi, un numero enorme di insetti di cui si pensa di conoscere attualmente solo il 17%. Costa Rica,un nome azzeccato, datole da Cristoforo Colombo che pensava a ben altro tipo di tesori, che si rivela nella sua realtà allo studioso così come all'ecoturista che qui troveranno meraviglie per i loro occhi e abbondante materiale su cui riflettere.

Dario Sonetti - Corpo G.E.V. Prov. di Modena

HOME PAGE


© GEV Modena 1996 2006 - Il materiale pubblicato nel sito appartiene al Corpo Guardie Ecologiche Volontarie della Provincia di Modena. Si declina ogni responsabilità sull'utilizzo di quanto pubblicato. Se ne consente la riproduzione non a scopo commerciale citandone la fonte. Ultima modifica 24 dicembre 2007.